PIU' AZIONE -
MENO DOLORE

Lo sport, l'allenamento e un approccio proattivo al dolore
sono la chiave della nuova iniziativa di Hansaplast.

PER UNO STILE DI VITA PIU' ATTIVO E UNA FORMA FISICA MIGLIORE

Pronti, partenza, via con la nuova iniziativa di Hansaplast

L'iniziativa di Hansaplast" Più azione, meno dolore "vuole stimolarti a fare esercizio fisico perché essere più in forma e attivo contribuirà a ridurre le malattie, i disturbi e i dolori muscolari.
Il Dr. Gerd Müller, lo specialista ortopedico co-fondatore e presidente dell'iniziativa "PIU' AZIONE, MENO DOLORE", dice: non ci sono più scuse, inizia a muoverti oggi!

Contribuisci a migliorare la tua salute

In collaborazione con il Dr. Gerd Müller, ortopedico e primario del rinomato centro per la schiena di Amburgo "Am Michel", Hansaplast ha sviluppato l'iniziativa "Più azione, meno dolore", con l'obiettivo non solo di alleviare i disturbi in poco tempo ma anche di convincere la gente a cercare di migliorare la loro forma fisica ed alleviare il dolore a lungo termine.
Come? Facendo esercizio fisico in modo corretto.

Dr. Gerd Müller, esperto, specialista ortopedico e vicepresidente del Comitato per le Linee Guida per il Dolore Lombare dell'Unione Europea

L'approccio olistico del programma è fatto su misura prendendo in considerazione lo stile di vita moderno. Guarda i nostri consigli e la nostra sezione video per una serie di suggerimenti ed esercizi su misura per chi lavora in ufficio, dall'iniziativa Hansaplast "Più azione, meno dolore".

Il Dr. Gerd Müller è un chirurgo ortopedico, fondatore e primario di uno dei centri leader per la schiena in Germania,
 "Rückenzentrum Am Michel", ad Amburgo.
Concentra la sua attività clinica in medicina dello sport, nel trattamento preventivo sulla schiena e sui dolori al collo e sulla riabilitazione muscolare di malattie muscolari e scheletriche. Inoltre si occupa anche della gestione del dolore multidisciplinare e della salute sul lavoro. E 'stato anche co-presidente del comitato per le linee guida per il dolore lombare dell'Unione Europea.


L'INIZIATIVA DI HANSAPLAST CHE TI METTERÀ IN MOVIMENTO

Hai mai sofferto di dolore o di immobilità che hanno reso la vita quotidiana non solo noiosa ma quasi impossibile? La maggior parte della gente deve vivere questa esperienza almeno una volta nella vita. Sia che si tratti di un dolore alla schiena o al collo, a un ginocchio o a un gomito, al polso o alla caviglia, si possono evitare. E se compaiono? non bisogna assolutamente trascurarli o considerarli degli impedimenti a lungo termine, basta sapere cosa fare e come.

Il concetto di attività graduale

Hansaplast, come esperto del trattamento  e delle soluzioni per il dolore, ha raccolto la sfida.
Insieme al rinomato ortopedico Dr. Gerd Müller, fondatore e capo del "Rückenzentrum am Michel" di Amburgo, abbiamo fondato l'iniziativa "Più azione, meno dolore", che si basa sul concetto di una forma fisica migliore ottenuta gradualmente.


Attività graduale per una forma fisica migliore

"L'attività graduale è la chiave del mio progetto", spiega il dottor Müller. "E' stato scientificamente e clinicamente comprovato che l'attività fisica graduale non solo è probabilmente il modo migliore per prevenire i disturbi ortopedici, ma è anche terapeutica e benefica per la maggior parte di essi.

Quando siamo inattivi, o ci fermiamo per lunghi periodi di tempo, perdiamo il tono muscolare e il nostro corpo non è in forma. Infatti quando ricominciamo ad usare i muscoli, essi fanno male: è come quando si toglie il gesso ad una gamba, potrebbe essere gonfia e ogni movimento è qualcosa di nuovo a cui ci si deve riabituare. Ma con l'attività fisica si riprenderà presto il ritmo!
E quindi rimanere inattivi troppo a lungo o non allenarsi non è mai una buona idea.

"Nel mio lavoro vedo molti di pazienti che soffrono di dolori alle articolazioni o alla schiena.", dice il dottor Müller. "Per lo più ne sono affetti i cosiddetti "Inattivi". Le persone che non praticano attività sportiva e non sfruttano al massimo le loro capacità fisiche."INIZIARE
DAL LIVELLO
GIUSTO PER TE
E 'importante sapere che non esiste un'attività dannosa", dice il dottor Müller "a meno che non si faccia troppo. Questo può avvenire solo quando le persone superano i loro limiti, si allenano eccessivamente o svolgono sempre lo stesso esercizio fisico che stressa solo una determinata parte del corpo."

Che cosa significa attività graduale?
Significa iniziare dal livello in cui si è in termini di allenamento, ed aumentarlo nel tempo. Un programma di fitness basato su un'attività graduale non conosce gli estremi e questo è un concetto chiave adatto sia agli inattivi (coloro che non fanno alcun esercizio fisico) sia a quelli che si sforzano troppo quando si allenano. Il concetto di attività graduale si basa quindi su sessioni di allenamento con una quantità prestabilita di ripetizioni o con un tempo limitato, che aumentano lentamente. Questo evita il solito ciclo di allenamento eccessivo in cui si dà il massimo e si rischia di ottenere il contrario o diversamente di inattività totale per paura di una condizione recidiva o di dolore.


QUALSIASI ATTIVITÀ È MEGLIO CHE STARE FERMI!

Valuta il tuo livello di allenamento ed inizia da lì, aumentando il ritmo.

Valuta il tuo livello di allenamento ed inizia da lì, aumentando il ritmo.

Alcune persone pensano che soffrire di mal di schiena impedisca loro di essere attivi e fare esercizio fisico. Nella maggior parte dei casi evitare l'attività fisica non farà altro che aumentare il dolore e il disturbo perchè il corpo reagisce riducendo la massa muscolare e ossea e questo a sua volta porterà ad una maggiore rigidità ed indolenzimento e, di conseguenza, non farà altro che aumentare il dolore.
Il dolore si verificherà probabilmente se il tuo corpo non è abbastanza in forma per soddisfare i bisogni della vita quotidiana o determinati compiti. Invece di evitare tali compiti, è meglio aumentare l'abilità.

Pertanto il trucco è quello di rimanere attivo qualunque cosa tu faccia ed aumentare continuamente e gradualmente la propria forma fisica (sì, anche se hai sofferto di un trauma). Ci sono anche dei vantaggi psicologici: il tuo corpo produrrà gli ormoni che riducono il dolore e ti solleverà l'umore. "Le persone che capiscono che possono fare molto per il loro allenamento e per prevenire i dolori e le tensioni muscolari, soffrirano meno", dice il dottor Müller. "Tu sei responsabile della tua salute, e contribuisci attivamente a migliorarla."

Inoltre, non usare un piccolo trauma o un impedimento come scusa per non fare esercizio fisico. Questo aspetto è importante, soprattutto a livello psicologico, poiché una maggiore attività porterà più benefici del riposo.


TRE REGOLE PER ESSERE IN FORMA

1.Valuta il tuo livello di allenamento

Quanto sei allenato? Inizia a valutare il tuo livello attuale di allenamento e parti da lì. Scoprilo partendo con qualche semplice passo di corsa o con una lezione di fitness. Poi scopri se sei un attivo o un inattivo.
Alcune persone tendono a sopravvalutarsi e fare troppo. Quando però accusano dolore, lo vedono come una prova per il corpo che non collabora. Essi tendono dunque a perdere interesse per l'attività. Questi sono i superattivi. Gli inattivi invece hanno paura di accusare dolore o di "danneggiare" qualche parte del corpo; hanno priorità diverse - ma prima o poi il corpo definirà le giuste priorità.


2. Fai ciò che ti piace

Trova una forma di allenamento che ti piace: corri, vai in palestra ... Trova gli sport giusti per te e che si adattano alla tua disponibilità di tempo. A volte si tratta di fare qualcosa che potrebbe non essere alla tua portata ... devi trovare un equilibrio. Questo a volte può essere frustrante, ma nel lungo periodo ripaga.


3. Fallo regolarmente

Aumenta gradualmente e lentamente il tuo livello di allenamento concentrandoti sull'aumento se sei un "inattivo" e sulla lentezza sei un superattivo. L'intensità è la chiave di tutto.I noltre, lavora proprio su ciò che non ti piace: oltre ad un esercizio che ti piace e che per te è naturale, potrebbe essere necessario concentrarti sui tuoi punti deboli, piuttosto che sui tuoi punti di forza

Ci sono alcune cose che puoi fare nella vita quotidiana. Previeni le tensioni e i dolori muscolari, a seconda del tuo stile di vita.


SEMPLICI CONSIGLI PER INTEGRARE L'ESERCIZIO FISICO NELLA VITA QUOTIDIANA

Consigli per chi lavora in ufficio

  • Modo di sedersi dinamico
    Cambiare la posizione in cui si è seduti più spesso possibile. Allungare le gambe, stare seduti in posizione eretta e allungare la colonna vertebrale e distendere indietro la schiena.
  • Usare gli auricolari al telefono rilassa la schiena, il collo e le spalle.
    Hai la tendenza a tenere il ricevitore o il telefono tra il collo e le spalle? Non farlo, perchè questo potrebbe portare a una tensione da una parte.
  • Fai esercizio durante il giorno
    Premi entrambe le mani e le braccia sui braccioli della sedia e spingi verso l'alto estendendo le braccia. Questo aiuta a decontrarre la colonna vertebrale e porta ad una maggiore mobilità nella zona delle spalle e del collo.

Consigli per le persone anziane

  • Essere attivi
    E' la continuità che conta. Cerca di essere costantemente attivo e di fare esercizio fisico tre volte alla settimana per 30 minuti alla volta.
  • La continuità conta
    Cerca di riprendere la tua vecchia forma fisica se hai dovuto interrempere l'attività a causa di un fortunio o di una malattia. Cerca di essere paziente perché il tessuto muscolare  può impiegare da 3 a 6 mesi per aumentare.
  • Aumentare la fiducia
    Fare esercizio per l'equilibrio, è importante per prevenire le cadute che potrebbero facilmente portare a lesioni ossee gravi. Un esercizio semplice: stai in equilibrio su una gamba mentre lavi i denti.

Consigli per gli Atleti

  • Varietà
    Prova ad allenare tutte le tue abilità fisiche allo stesso modo facendo esercizi per la resistenza (cardio) e la flessibilità. L'allenamento monotono non interessa tutte le fasce muscolari o i legamenti.
  • Buone scarpe
    Sono essenziali perché la stabilità delle caviglie e delle ginocchia porta benefici più in alto fino alla colonna vertebrale. Le calzature giuste quindi possono aiutare a prevenire il dolore e correggere l'andatura e la postura scorretta durante la corsa.
  • Tempo necessario per rigenerarsi
    Dai ai muscoli la possibilità di rigenerarsi dopo faticose sessioni di allenamento e fai fare loro una pausa di due o tre giorni. Cerca sempre di bere a sufficienza e opta per una dieta ricca di carboidrati e proteine.

Ti preghiamo di notare che nessuno dei suddetti suggerimenti o raccomandazioni può sostituire il parere del medico. Importante: consulta un medico in caso di trauma o se sospetti di un problema alle articolazioni o di una condizione come ad esempio una frattura. Dovresti consultare il medico nei casi di dolore acuto e quando la condizione è accompagnata da arrossamento, gonfiore o ipertermia delle articolazioni, nel caso di problemi cronici o dolore grave e / o  associato a sintomi neurologici (ad esempio intorpidimento, formicolio, perdita della mobilità).

Per ulteriori informazioni riguardanti i prodotti Hansaplast, ti preghiamo di contattarci via e-mail a contatto@beiersdorf.com. Leggi attentamente le istruzioni per l'uso fornite nelle confezioni dei nostri prodotti '.